Roma Assisi in autobus


roma assisi bus
Il collegamento Roma Assisi è effettuato dalle seguenti compagnie di trasporto.

Sulga

La compagnia di autobus Sulga copre la tratta Roma Assisi  con una linea che passa da Perugia, Todi, Deruta, Stazione Roma Tiburtina e Fiumicino Aeroporto. Maggiori informazioni sul capolinea di Roma: Stazione Tibus.
Scarica qui gli orari in pdf:

Fiumicino – Roma – Perugia – Assisi (aggiornato al 29 Gen 2016)

Assisi – Perugia – Roma – Fiumicino (aggiornato al 29 Gen 2016)

 

Trenitalia

Anche Trenitalia copre la tratta Roma Assisi. I treni diretti non sono moltissimi, ma è possibile usufruire di alcune coincidenze facendo scalo in una delle seguenti città:  Foligno, Terontola-Cortona, Orte.

 

Pasqua ad Assisi

Quest’anno la settimana Santa sarà dal 20 al 26 Marzo giusto all’inizio della primavera.  La Pasqua in Umbria 2016 è un’occasione per vivere e conoscere la regione, i suoi borghi e i monumenti che la caratterizzano.  Il periodo primaverile è il momento migliore per  vivere la rinascita delle colline del cuore verde d’Italia. Il Monte Subasio inizia a ricoprirsi di fiori dai mille colori e in questo periodo sarà possibile conoscere e prendere parte a tutte le manifestazioni tipiche del periodo, organizzate nei vari borghi e città umbre.

La città di San Francesco, sinonimo mondiale di spiritualità e antiche tradizioni, vive la resurrezione di Cristo con partecipazione e intensità. Le ricorrenze liturgiche si incentrano in 4 momenti fondamentali: Settimana Santa, Triduo, Pasqua di Risurrezione e Lunedì dell’Angelo.

Ad Assisi, i tradizionali riti paraliturgici dei Triduo Pasquale (Giovedì 24, Venerdì 25 e Sabato 26 Marzo) sono tra i più caratteristici dell’Umbria. S’inizia il Giovedì Santo, nella Cattedrale di S. Rufino, con la “Scavigliazione” (ovvero la Deposizione del Crocefisso), tradizione che prende ispirazione da una lauda trecentesca sulla Passione, denominata appunto “Lauda della Scavigliazione”.

La mattina del Venerdì Santo, il Cristo Morto è trasferito da San Rufino, sede del Patrono di Assisi, alla Basilica Papale di San Francesco con un percorso che passa per i principali conventi cittadini. Nel pomeriggio nella chiesa di S. Maria Maggiore si celebrano “Tre Ore di Agonia”. La sera, con la città illuminata dalle fiaccole, prende il via la suggestiva Processione delle Confraternite, a cui partecipano tutte le antiche confraternite assisiati. Il percorso parte da San Rufino e arriva alla Basilica di San Francesco da dove si riparte per tornare in cattedrale con il Cristo Morto. In questi due santuari si celebra poi la Veglia che finisce in tarda sera con la Messa.

La Domenica di Pasqua è la festa della Resurrezione di Nostro Signore. La giornata inizia con la tradizionale colazione pasquale umbra: torta di Pasqua al formaggio e dolce, capocollo, uova sode, torcolo, cioccolato. L’appuntamento del mattino, in tutte le chiese di Assisi, è la Messa. Le funzioni religiose si susseguono senza soluzione di continuità per tutta la mattinata e se ne celebrano alcune anche nel primo pomeriggio.

Il Lunedì dell’Angelo è il momento della tradizionale gita di Pasquetta nel Parco Naturale del Monte Subasio: fiori e panorami mozzafiato impreziosiscono il pic-nic o il ristorantino di cucina tipica umbra.

 

Basilica di San Francesco

basilica di san Francesco Assisi

Basilica di san Francesco Assisi

La basilica di San Francesco ad Assisi è il luogo che dal 1230 conserva e custodisce le spoglie mortali del santo.

La basilica (e l’annesso Sacro Convento) fu sempre custodita dai cosiddetti “frati della comunità”, il gruppo che andò in seguito a costituire l’Ordine dei Frati Minori Conventuali.

Nell’anno 2000, insieme ad altri siti francescani del circondario, la basilica è stata inserita nella Lista del patrimonio dell’umanità dell’UNESCO.
La basilica ha la particolarità di essere costituita da due chiese sovrapposte, legate a due diverse fasi costruttive: la prima legata al romanico umbro, di derivazione lombarda, la seconda legata al gotico di matrice francese.

panorama monte Subasio

Panorama Monte Subasio

Eremo delle Carceri

L’Eremo delle Carceri è un antico romitorio posto ad 800 metri di altezza, sulle pendici del monte Subasio. È immerso nel cuore di una verde boscaglia, a circa cinque chilometri da Assisi.
L’eremo delle Carceri è il luogo in cui san Francesco d’Assisi e i suoi seguaci si ritiravano per pregare e meditare. È situato ad 800 metri di altezza, sulle pendici del monte Subasio a circa cinque chilometri da Assisi, in provincia di Perugia. L’eremo delle Carceri sorge nei pressi di alcune grotte naturali.

eremo delle carceri. Assisi (Perugia)OLYMPUS DIGITAL CAMERA

 

 

 

English version -> Roma Assisi by bus

 

 

Roma Assisi in autobus
Vote

roma assisi bus
Il collegamento Roma Assisi è effettuato dalle seguenti compagnie di trasporto.

Sulga

La compagnia di autobus Sulga copre la tratta Roma Assisi  con una linea che passa da Perugia, Todi, Deruta, Stazione Roma Tiburtina e Fiumicino Aeroporto. Maggiori informazioni sul capolinea di Roma: Stazione Tibus.
Scarica qui gli orari in pdf:

Fiumicino – Roma – Perugia – Assisi (aggiornato al 29 Gen 2016)

Assisi – Perugia – Roma – Fiumicino (aggiornato al 29 Gen 2016)

 

Trenitalia

Anche Trenitalia copre la tratta Roma Assisi. I treni diretti non sono moltissimi, ma è possibile usufruire di alcune coincidenze facendo scalo in una delle seguenti città:  Foligno, Terontola-Cortona, Orte.

 

Pasqua ad Assisi

Quest’anno la settimana Santa sarà dal 20 al 26 Marzo giusto all’inizio della primavera.  La Pasqua in Umbria 2016 è un’occasione per vivere e conoscere la regione, i suoi borghi e i monumenti che la caratterizzano.  Il periodo primaverile è il momento migliore per  vivere la rinascita delle colline del cuore verde d’Italia. Il Monte Subasio inizia a ricoprirsi di fiori dai mille colori e in questo periodo sarà possibile conoscere e prendere parte a tutte le manifestazioni tipiche del periodo, organizzate nei vari borghi e città umbre.

La città di San Francesco, sinonimo mondiale di spiritualità e antiche tradizioni, vive la resurrezione di Cristo con partecipazione e intensità. Le ricorrenze liturgiche si incentrano in 4 momenti fondamentali: Settimana Santa, Triduo, Pasqua di Risurrezione e Lunedì dell’Angelo.

Ad Assisi, i tradizionali riti paraliturgici dei Triduo Pasquale (Giovedì 24, Venerdì 25 e Sabato 26 Marzo) sono tra i più caratteristici dell’Umbria. S’inizia il Giovedì Santo, nella Cattedrale di S. Rufino, con la “Scavigliazione” (ovvero la Deposizione del Crocefisso), tradizione che prende ispirazione da una lauda trecentesca sulla Passione, denominata appunto “Lauda della Scavigliazione”.

La mattina del Venerdì Santo, il Cristo Morto è trasferito da San Rufino, sede del Patrono di Assisi, alla Basilica Papale di San Francesco con un percorso che passa per i principali conventi cittadini. Nel pomeriggio nella chiesa di S. Maria Maggiore si celebrano “Tre Ore di Agonia”. La sera, con la città illuminata dalle fiaccole, prende il via la suggestiva Processione delle Confraternite, a cui partecipano tutte le antiche confraternite assisiati. Il percorso parte da San Rufino e arriva alla Basilica di San Francesco da dove si riparte per tornare in cattedrale con il Cristo Morto. In questi due santuari si celebra poi la Veglia che finisce in tarda sera con la Messa.

La Domenica di Pasqua è la festa della Resurrezione di Nostro Signore. La giornata inizia con la tradizionale colazione pasquale umbra: torta di Pasqua al formaggio e dolce, capocollo, uova sode, torcolo, cioccolato. L’appuntamento del mattino, in tutte le chiese di Assisi, è la Messa. Le funzioni religiose si susseguono senza soluzione di continuità per tutta la mattinata e se ne celebrano alcune anche nel primo pomeriggio.

Il Lunedì dell’Angelo è il momento della tradizionale gita di Pasquetta nel Parco Naturale del Monte Subasio: fiori e panorami mozzafiato impreziosiscono il pic-nic o il ristorantino di cucina tipica umbra.

 

Basilica di San Francesco

[caption id="attachment_12433" align="alignleft" width="150"]basilica di san Francesco Assisi Basilica di san Francesco Assisi[/caption]

La basilica di San Francesco ad Assisi è il luogo che dal 1230 conserva e custodisce le spoglie mortali del santo.

La basilica (e l’annesso Sacro Convento) fu sempre custodita dai cosiddetti “frati della comunità”, il gruppo che andò in seguito a costituire l’Ordine dei Frati Minori Conventuali.

Nell’anno 2000, insieme ad altri siti francescani del circondario, la basilica è stata inserita nella Lista del patrimonio dell’umanità dell’UNESCO.
La basilica ha la particolarità di essere costituita da due chiese sovrapposte, legate a due diverse fasi costruttive: la prima legata al romanico umbro, di derivazione lombarda, la seconda legata al gotico di matrice francese.

[caption id="attachment_12398" align="aligncenter" width="150"]panorama monte Subasio Panorama Monte Subasio[/caption]

Eremo delle Carceri

L’Eremo delle Carceri è un antico romitorio posto ad 800 metri di altezza, sulle pendici del monte Subasio. È immerso nel cuore di una verde boscaglia, a circa cinque chilometri da Assisi.
L’eremo delle Carceri è il luogo in cui san Francesco d’Assisi e i suoi seguaci si ritiravano per pregare e meditare. È situato ad 800 metri di altezza, sulle pendici del monte Subasio a circa cinque chilometri da Assisi, in provincia di Perugia. L’eremo delle Carceri sorge nei pressi di alcune grotte naturali.

eremo delle carceri. Assisi (Perugia)OLYMPUS DIGITAL CAMERA

 

 

 

English version -> Roma Assisi by bus

 

 

Invalid URL for PDF Viewer
Download Attachment/Allegato: Roma Assisi in autobus

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.