Paestum e i suoi spettacolari templi


Paestum è uno dei siti archeologici più importante di tutta Italia, nominata dall’Unesco patrimonio dell’umanità è una chiara testimonianza dello splendore della Magna Grecia.

La città fu fondata nel VII sec. a.C. da Sibari che la chiamò Poseidonia, in onore del dio del mare Poseidone (Nettuno), con il crollo di Sibari, la città fu conquistata dai Lucani che la chiamarono Paiston, che si tramutò in Paestum quando divenne colonia romana nel 273 a. C.

Il susseguirsi delle varie popolazioni ha lasciato la sua impronta nei bellissimi templi, che si ergono fieri ancora oggi.

Arrivati nel sito, ti troverai di fronte la grande piazza di età greca, la famosa agorà, centro nevralgico della vita cittadina, caratterizzata dai suoi edifici principali quali la tomba dell’eroe fondatore detta heroon e la struttura circolare per le assemblee meglio nota come ekklesiasterion. 

Proseguendo ti imbatterai nei meravigliosi e maestosi templi di Hera, di Atena e di Nettuno, risalenti anch’essi all’età greca.

Il tempio di Hera, noto come Basilica è il più antico e rappresenta l’unico tempio greco ad essersi conservato così bene; quello di Atena invece si erge sul punto più alto della città a mo’ di protezione ed è composto da colonne ioniche; infine il tempio di Nettuno è il tempio più grande e anche meglio conservato.

Con l’avvento dei Romani i templi non subiscono cambiamenti, anche se fanno la loro comparsa nuovi edifici quali il Foro, luogo politico e commerciale, l’Anfiteatro, dove si tenevano i duelli tra Gladiatori e animali e il Campus, in cui i Romani si esercitavano nello sport.

Interessante è la presenza di una piscina dove probabilmente le donne praticavano riti a favore della propria fertilità.

Molto estesi erano i quartieri abitativi contraddistinti da numerose case aristocratiche, tra le quali si distingue quella con piscina di circa 2.800 mq. 

Una città dall’indubbio fascino storico che saprà ammaliarti, incantarti e lasciarti senza fiato!

Paestum e i suoi spettacolari templi
Vote

Latest posts by Mariella (see all)

Paestum è uno dei siti archeologici più importante di tutta Italia, nominata dall’Unesco patrimonio dell’umanità è una chiara testimonianza dello splendore della Magna Grecia.

La città fu fondata nel VII sec. a.C. da Sibari che la chiamò Poseidonia, in onore del dio del mare Poseidone (Nettuno), con il crollo di Sibari, la città fu conquistata dai Lucani che la chiamarono Paiston, che si tramutò in Paestum quando divenne colonia romana nel 273 a. C.

Il susseguirsi delle varie popolazioni ha lasciato la sua impronta nei bellissimi templi, che si ergono fieri ancora oggi.

Arrivati nel sito, ti troverai di fronte la grande piazza di età greca, la famosa agorà, centro nevralgico della vita cittadina, caratterizzata dai suoi edifici principali quali la tomba dell’eroe fondatore detta heroon e la struttura circolare per le assemblee meglio nota come ekklesiasterion. 

Proseguendo ti imbatterai nei meravigliosi e maestosi templi di Hera, di Atena e di Nettuno, risalenti anch’essi all’età greca.

Il tempio di Hera, noto come Basilica è il più antico e rappresenta l’unico tempio greco ad essersi conservato così bene; quello di Atena invece si erge sul punto più alto della città a mo’ di protezione ed è composto da colonne ioniche; infine il tempio di Nettuno è il tempio più grande e anche meglio conservato.

Con l’avvento dei Romani i templi non subiscono cambiamenti, anche se fanno la loro comparsa nuovi edifici quali il Foro, luogo politico e commerciale, l’Anfiteatro, dove si tenevano i duelli tra Gladiatori e animali e il Campus, in cui i Romani si esercitavano nello sport.

Interessante è la presenza di una piscina dove probabilmente le donne praticavano riti a favore della propria fertilità.

Molto estesi erano i quartieri abitativi contraddistinti da numerose case aristocratiche, tra le quali si distingue quella con piscina di circa 2.800 mq. 

Una città dall’indubbio fascino storico che saprà ammaliarti, incantarti e lasciarti senza fiato!

Invalid URL for PDF Viewer
Download Attachment/Allegato: Paestum e i suoi spettacolari templi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.